CORSI 2014-2015

SCUOLA DI TEATRO POPOLARE

Il Centro Teatrale Senigalliese per l’anno 2014-2015 propone:

Il gioco del teatro

condotto da Agnese Barucca e Iacopo Curzi

Laboratori teatrali per bambini dai 3 ai 5 anni e dai 6 agli 11 anni

 

Le Commedie dell’Arte

condotto da David Anzalone e Michele Pagliaroni

Corso per adulti sul teatro popolare

 

Corso di Yoga e Contact Improvisation

condotto da Virginia Manoni

 

Corso di Canto

condotto da Loris Manoni

 

Stage esterni- Alta formazione con grandi nomi nazionali ed internazionali

 

I corsi verranno presentati il 12 ottobre 2014 dalle ore 17.00 alle ore 20.00 al Centro Teatrale Senigalliese. Gli insegnanti della scuola di teatro popolare saranno felici di accogliervi e spiegarvi tutte le attività che si svilupperanno nel Centro per l’anno 2014/2015. E a seguire un piccolo aperitivo offerto dal Centro Teatrale Senigalliese.

Vi aspettiamo!!!!

Per info: Serena 3312364307 info@corsoteatro.it

 

 

PROGRAMMA DEI CORSI:

IL GIOCO DEL TEATRO

-Laboratori teatrali per bambini-

Condotto da AGNESE BARUCCA e IACOPO CURZI

“Non sarà forse che questi bambini,

così pieni di stimoli e così ricchi di competenze,

sentano la mancanza di un contatto “umano e creativo”?”

 

 

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO:

All’interno di una Scuola di Teatro popolare, pensiamo sia fondamentale introdurre una sezione dedicata alla formazione dei bambini perché l’educazione al teatro e alla vita è un seme che non può trovare un terreno più fertile di quello dell’infanzia. Per noi, dedicarsi con passione e competenza ai bambini, è un atto concreto per costruire il futuro!

 

LINEE GUIDA:

In un tempo in cui il termine contatto si allontana sempre di più dall’idea di vicinanza fisica, vogliamo che il teatro si proponga come una voce fisica dell’infanzia alternativa alle tante voci virtuali che sempre più dominano il suo universo comunicativo. Vogliamo che il teatro incoraggi un atteggiamento attivo, concreto e positivo verso il mondo  e che coltivi un’attenzione viva verso la realtà per guardare oltre l’apparenza delle cose.

 

TEMATICHE E OBIETTIVI:

 

Il tentativo è quello di creare:

  • uno spazio e un tempo dove i bambini non sentano il peso del dover imparare necessariamente qualcosa ma che si sentano liberi di giocare per il semplice piacere di farlo, di esprimersi, intervenire o semplicemente osservare e dove si sentano autorizzati a commettere errori: è solamente dal permesso di sbagliare infatti che nasce l’apprendimento. E come dice Gianni Rodari “In ogni errore giace la possibilità di una storia”.
  • uno spazio che educhi all’ascolto: l’ascolto del proprio animo e del proprio corpo, l’ascolto di storie, dei compagni e dell’educatore.
  • uno spazio dove prendere consapevolezza delle diverse parti del proprio corpo sviluppando fiducia ed equilibrio e dove poter esplorare le diverse possibilità del movimento corporeo.
  • uno spazio che sia in grado di far emergere le qualità dei singoli bambini, che valorizzi le differenze e che dia loro la possibilità di sentirsi parte di un insieme.
  • uno spazio dove stimolare l’attitudine allo stare insieme contro l’individualismo e l’isolamento.
  • uno spazio dove coltivare l’intelligenza emotiva e cioè la capacità di distinguere e di tradurre in parola le proprie emozioni che scorrono fluide e veloci, spesso accantonate, confuse, svalutate e la capacità di dialogare con esse per controllarle senza reprimerle e senza far finta che non esistono.
  • uno spazio in cui, tramite la fiaba e la creazione di storie, i bambini possano stimolare ed allenare la propria immaginazione.

 

L’IMPORTANZA DELLA FIABA :

Pensiamo che la fiaba sia un utile strumento di iniziazione all’umanità poiché consente al bambino di costruirsi strutture mentali, di porsi in rapporto con “io, gli altri”, “io, le cose”, “le cose vere e le cose inventate” e di prendere famigliarità con le distanze nello spazio (lontano-vicino) e nel tempo (una volta-adesso, prima-dopo, ieri-oggi-domani).

La fiaba può infatti essere una chiave che, se donata al bambino, gli permette di entrare nella realtà dalla finestra piuttosto che dalla porta principale, rendendo tutto più divertente e quindi più utile.

Nella fiaba inoltre non si negano le difficoltà e il bambino viene messo di fronte ai principali problemi umani. Ma tutte le fiabe hanno sempre un lieto fine e ciò infonde in lui la fiducia di poter riuscire in ciò che si è intrapreso: oltre alla paura esiste anche il coraggio che permette di superare le situazioni difficili.

 

 

Da quest’anno il Centro Teatrale Senigalliese amplia la sua offerta formativa!!!

Oltre al laboratorio teatrale per bambini dai 3 ai 5 anni “IL GIOCO DEL TEATRO -ATTO 1°-” attiverà anche il laboratorio teatrale per bambini dai 6 agli 11 anni “IL GIOCO DEL TEATRO -ATTO 2°-”

IL GIOCO DEL TEATRO – ATTO 1°-

(Laboratorio teatrale per bambini 3-5 anni)

 

“I bambini sono diversi dagli adulti, manca qualcosa nella loro vita, eppure c’è qualcosa in più che nella nostra”   -J. Korczak-

Questo laboratorio avrà come elementi guida il gioco, l’immaginazione e l’imitazione. Prima di “mettere dentro” le prime nozioni dell’Alfabeto Teatrale c’e bisogno di “tirar fuori” ciò che è già presente nell’immenso mondo di bambini così piccoli. L’obiettivo di questo percorso perciò sarà quello di creare uno SPAZIO-TEMPO in cui i bambini si sentano “accolti” e liberi di esprimere la propria creatività, le proprie sensazioni e le proprie emozioni, di sperimentare l’infinita gamma di movimenti del proprio corpo e le infinite sfumature della propria voce.

 

STRUMENTI UTILIZZATI:

  • La musica.
  • I giochi di movimento e di ritmo.
  • I giochi vocali.
  • Il mimo e “il far finta di…”.
  • La drammatizzazione di favole e fiabe.
  • Il disegno.

 

ORARI E COSTI:  

Il laboratorio è rivolto ad una massimo di 12 bambini di età compresa tra i 3 e i 5 anni. Il costo è di 30 euro mensili + 15 euro annuali (tessera e assicurazione). Il corso si svolge ogni lunedi dalle 18.15 alle 19.15. La durata è da ottobre a maggio.

 

IL GIOCO DEL TEATRO – ATTO 2°-

(Laboratorio teatrale per bambini 6-11anni)

 

“Se avessimo anche una Fantastica, come una Logica, sarebbe scoperta l’arte di inventare”   -Novalis-

 

Questo laboratorio farà muovere ai bambini i primi passi all’interno del meraviglioso mondo della Grammatica Teatrale: oltre a creare uno SPAZIO-TEMPO che permetta loro di esprimere al meglio il proprio mondo interiore, gli trasmetterà le prime regole dell’Alfabeto Teatrale.

Verrà introdotto il concetto del “fare per qualcuno” oltre che il “fare per se stessi” (come invece avviene in una dimensione prettamente ludica) tramite l’alternanza tra il  “fare” ed il “guardare” che permetterà ai bambini di sperimentarsi sia nel ruolo di attori che nel ruolo di spettatori.

Verrà approfondito lo studio del corpo, della respirazione, della voce e delle emozioni per aumentare la consapevolezza di sè e per meglio interpretare “l’Altro da sè”: il personaggio.

Si lascerà spazio alla fantasia e all’immaginazione nell’ invenzione di storie.

 

STRUMENTI UTILIZZATI:

  • La musica
  • Esercizi di movimento e di ritmo
  • Esercizi vocali
  • L’improvvisazione
  • Le carte di Propp e di Rodari

 

ORARI E COSTI:  

Il laboratorio è rivolto ad una massimo di 12 bambini di età compresa tra i 6 e gli 11 anni. Il costo è di 35 euro mensili + 15 euro annuali (tessera e assicurazione). Il corso si svolge ogni mercoledi dalle 18 alle 19.30. La durata è da ottobre a maggio.

 

LE COMMEDIE DELL’ARTE

Corso di teatro popolare per adulti

Condotto da DAVID ANZALONE

FASE 1. L’ARTE DELL’ATTORE.

L’arte dell’attore è il suo corpo-voce. Perciò, per essere veicolo di poesia, il corpo va allenato ma l’attività fisica non deve essere solo “palestra”, deve essere soprattutto espressione dell’Io. Questa fase, chiamata TRAINING, è basata su esercizi atletico/creativi e permette al corpo di passare dalla sfera quotidiana a quella creativa. L’obbiettivo è quello di fare prendere coscienza allo Studente dei principi sui quali si  basa il mestiere dell’attore.

Nello specifico, verranno affrontati:

-i Principi Meccanici: essi porteranno alla Liberazione del Corpo e alla Presenza

Scenica;

-i Principi Dinamici: essi faranno Trasformare il Corpo e prendere Coscienza

della Realtà Extra-Quotidiana, cioè il Corpo che si muove in Scena;

-i Principi Energetici: essi porteranno a Proiettare il Corpo, cioè Comunicare un

Pensiero;

-i Principi dell’Azione: essi faranno Realizzare il Corpo in un’Azione Scenica.

 

FASE 2. L’ARTE DELLA COMMEDIA.

L’obbiettivo è quello di far sperimentare allo Studente le tecniche del teatro professionale, politico, comico, popolare.

-Cenni storici sul legame fra Plauto e la Commedia dell’Arte.

-Costruire il Personaggio: il Neutro, le Fasce Corporee e il Corpo Grottesco.

-I Tipi Fissi e i Conflitti: Anatomia, Antropologia, Psicologia e Sociologia

dell’Umanità.

 

-La Maschera: Storia, Tecniche e Utilizzo scenico.

-Improvvisazione: Regole e Strutture per la Libertà espressiva.

 

FASE 3. L’ARTE DELLA SCENA.

L’obbiettivo è quello di preparare lo Studente ad affrontare l’aspetto spettacolare e poi fargli sperimentare l’incontro con lo Spettatore.

-Drammaturgia: Conflitto, Strutture e Canovacci.

-Scrivere la propria “parte”.

-Geometrie della Scena.

-Incontrare il Pubblico.

 

Il corso di teatro si svolgerà ogni lunedì dalle 20.00 alle 23.00. Il costo è di 60 euro mensili + 15 euro annuali (tessera e assicurazione).

 

CORSO DI YOGA

Condotta da VIRGINIA MANONI

Un percorso di yoga per ritrovare ‘spazio’. Spazio tra le vertebre e le articolazioni, spazio per i muscoli, tendini e organi e, più sottilmente, spazio nel respiro e nell’energia personale.

Eseguiremo asanas classiche dello hatha yoga per aprirci alla propriocezione ed esplorare i limiti e le possibilità del nostro corpo, ritrovare fluidità e allineamento, per cercare la piena connessione con il presente.

Useremo piccoli attrezzi che preparano o affinano l’esecuzione delle asanas per coglierne gradualmente gli innumerevoli benefici.

Ciascuno lavora secondo le proprie possibilità.

Indossare abbigliamento comodo e portare tappetino e coperta per rilassamento finale.

Il Corso di Yoga si svolgerà ogni martedì dalle 19.30 alle 21.00. Il costo è di € 28,00 al mese + € 15,00 per la tessera di iscrizione annuale per la scuola e per l’assicurazione.

 

 CORSO DI CONTACT IMPROVISATION

Condotto da VIRGINIA MANONI

Il Contact Improvisation è una danza d’improvvisazione che nasce da una comunicazione istantanea a partire dal contatto fisico tra 2 o più persone. Esploreremo elementi come la relazione attraverso il movimento, condivisione del peso, perdita e riconquista dell’equilibrio, gioco con l’imprevisto e la sorpresa, volo e caduta.
L’ascolto e la consapevolezza del corpo in dinamica si affinano ritrovando un movimento proprio, fluido e organico.
Il Contact Improvisation incoraggia la creatività, il piacere del gioco, la forza, la flessibilità e la spontaneità del movimento
L’inizio del corso sarà a gennaio 2015.

 

CORSO DI CANTO

Condotto da LORIS MANONI

Lezioni singole da 30 minuti ognuna con cadenza settimanale. Il costo del corso è di 40 euro al mese  + 15 euro annuali (iscrizione e assicurazione).

I corsi inizieranno dal 20 ottobre. Prima lezione di prova gratuita.

Condividi la notizia!